22/07/2019 | Cile

Carta a base di alghe marine per miglior conservazione frutta

In Cile, una partnership tra l'Università di Concepción e un produttore di carta mira a sviluppare un materiale biodegradabile basato su ingredienti naturali al 100% con proprietà antiossidanti, antibatteriche e antimicotiche che può prolungare la vita degli alimenti, in particolare della frutta fresca.

 

Questa carta è composta al 100% da ingredienti naturali, ottenuti da pino e alghe marine. La carta bioattiva possiede ulteriori proprietà, come la riduzione dell'ossidazione e la limitazione dei microrganismi che causano la decomposizione della frutta. In questo modo, rispetto alla carta goffrata che protegge solo da umidità e urti, fornirebbe una soluzione innovativa per una migliore conservazione della frutta esportata.

 

"Obiettivo del progetto è produrre una carta bioattiva a base di alghe, in grado di ridurre fino al 60% le perdite di frutta dovute all'ossidazione e alla decomposizione per azione microbica dopo la raccolta, che si verificano durante il processo di stoccaggio e trasporto", ha spiegato il Dr. Cristián Agurto, che dirige il gruppo di ricercatori del centro di biotecnologia dell'Università di Concepción.

 

Una tale innovazione sarà fondamentale per il paese, che esporta circa 2,6 milioni di tonnellate di frutta fresca all'anno, ma di cui il 3-5% non raggiunge la tavola dei consumatori.

 

 

www.americaeconomia.com/n

© Copyright 2011 - Fructidor International - All rights reserved.