29/11/2019 | Bangladesh

Produzione erba cipollina potrebbe beneficiare di crisi cipolla

A seguito della decisione dell'India, principale fornitore del paese, di interrompere le esportazioni di cipolla, in Bangladesh sono lievitati i prezzi delle cipolle. Con questa crisi della cipolla, gli scienziati del BARI sperano che sia utilizzata l'erba cipollina come alternativa.

 

Gli scienziati del Bangladesh Agricultural Research Institute (BARI) sperano che l'erba cipollina possa essere usata come alternativa all'aglio e alla cipolla. Nel 2017 avevano rilasciato una varietà a resa elevata chiamata Chive1.

 

A loro giudizio, l'erba cipollina è una coltura ideale, coltivabile tutto l'anno. Si effettua la prima raccolta 65-70 giorni dopo la semina e si può arrivare a 4-5 raccolti all'anno. La resa è di circa 10-12 tonnellate per ettaro.

 

Il Dr. Shoilendra Nath Majumdar, Chief Scientist del BARI Spice Research Centre, ha dichiarato: "L'erba cipollina è una pianta aromatica ideale per sostituire cipolle e aglio in cucina, ed è ancora più sana. Se la si riesce a coltivare su ampia scala, si avvertirà meno la carenza di cipolle e aglio."

 

Da quando l'India ha vietato le esportazioni di cipolla, i prezzi della cipolla in Bangladesh sono saliti bruscamente. Il prezzo normale di un chilo di cipolle era di 30 Tk, mentre attualmente è arrivato a 260 Tk.

 

 

Fonte: thedailystar.net, dhakatribune.com

 

 

© Copyright 2011 - Fructidor International - All rights reserved.