28/12/2021 | Tutti i paesi

Malattia del sangue del banano minaccia sempre più piantagioni

La malattia è stata chiamata così perché gli steli dei banani sembrano sanguinare quando vengono tagliati. Causa l'appassimento delle foglie, la putrefazione dei frutti e la morte delle piante. A tutt'oggi, non esiste rimedio.

 

La malattia è causata dal batterio della malattia del sangue (BDB/blood disease bacterium). Provoca marciume interno e scolorimento, la pianta diventa di colore marrone-rossastro, le foglie appassiscono, i frutti marciscono e la pianta muore. 

 

Segnalata per la prima volta in Indonesia nel 1905, la malattia è stata contenuta in quest'area per diversi decenni. Ma nel 1987 è stata individuata nella parte occidentale di Giava e successivamente si è diffusa in tutto l'arcipelago indonesiano — dove è presente in 25 province su 34 — e poi in Malesia. Secondo gli scienziati australiani e indonesiani che la studiano, la malattia potrebbe diffondersi in tutto il sud-est asiatico.

 

A giudizio di Jane Ray, dottoranda che studia la biologia e l'epidemiologia della malattia del sangue all'Università del Queensland, le perdite, in assenza di interventi, potrebbero essere devastanti a causa di focolai in zone dove gli allevatori non sono abituati a gestirla. 

 

Uno degli obiettivi è acquisire una migliore comprensione della trasmissione della malattia per fermarne la rapida diffusione. 

 

Lo studio ha confermato la presenza della malattia del sangue in 18 varietà di banane, tra cui la Cavendish, la varietà più popolare al mondo.

 

 

 

 

 

Fonte: eurekalert.org

Foto: researchgate.net

 
© Copyright 2011 - Fructidor International - All rights reserved.